Ristorante Mediterraneo Positano
Scrivi una recensione su Ristorante Mediterraneo


Presentato da TripAdvisor


http://positanomylife.blogspot.com/2009/12/posidonia-gli-auguri-di-natale-al.html

http://www.exibart.com/profilo/eventiV2.asp?idelemento=43742

http://www.yubuk.it/ristorante-positano/ristorante-mediterraneo--194945.html
Mediterraneo di Positano
Martedì 22 aprile alle 18.00 una serata speciale di
degustazione al Mediterraneo di Vincenzo Esposito,
il ristorante degli artisti a Fornillo, quartiere di
Positano che ha visto lo storico Art Work Shop,
entrato nel circuito internazionale delle gallerie
d'arte
Alfonso Arpino, medico prestato alla viticoltura e
all’ospitalità rurale, presenta i suoi straordinari
vini, frutto di esperienze di generazioni evoluti con
Gerardo Vernazzaro, giovane enologo napoletano
impegnato nell’azienda di famiglia sugli Astroni che
ha prodotto un discorso estremo tra i boschi di
Tramonti, il paese alle spalle di Ravello e di
Maiori, l’unico comune in Costiera Amalfitana dove
abbonda lo spazio agricolo.
Le mozzarelle di Bufala di Vannullo a Paestum,
prodotto straordinario, certificato biologico, che
non ha bisogno di presentazioni. Sicuramente è la
tenuta più famosa al mondo nel suo genere e i
premi ed i riconoscimenti internazionali lo hanno
reso un prodotto di altissimo prestigio che si può
trovare solo in luoghi di prestigio. Arpino (Sede a
Tramonti, Via Orsini, 36. Tel. e fax 089. 876906.
Enologo: Gerardo Vernazzaro. Ettari: 2 di proprietà.
Uve: ginestra, pepella, tintore, piedirosso) ha una
vigna a Piedefranco con viti molto antiche, 80 anni
ma forse anche di più e infine, pratica l’agricoltura
biologica.
Di fronte a questa impostazione sulla frutta e ad un’
annata abbastanza esile dal punto di vista
climatico, Gerardo ha impostato un discorso di
basso impatto: fermentazione in acciaio e
passaggio in barrique poco tostate, poi bottiglie.
"Questo rosso lo abbiamo visto nascere - dice
l'esperto giornalista enogastronomico Luciano
Pignataro - prima preso dalla vasca su un capretto,
poi sentito mentre riposava in legno nella piccola
cantina circondata dal bosco di Alfonso, infine l’
altra sera di primo acchitto. Già, perchè al di là
delle condizioni estreme la domanda da porsi è: ne
vale la pena? La risposta indubbiamente è sì.
tappeto di spezie dolci e caffé appena tostato, un
Naso intenso e persistente di buona frutta su po’ di
resina. In bocca colpisce la morbidezza ottenuta
con il passare del tempo, ormai siamo a tre anni
esatti dalla vendemmia e di concerto, con un dieci
per cento di piedirosso che contribuisce sempre a
snellire l’Aglianico e in questo caso, il Tintore. In
bocca torna sicuramente la frutta con molta
soddisfazione, l’ingresso è immediato, di pronta
beva quasi, poi il vino si stende su tutto il palato
sino in fondo supportato dalla nota fresca presente
ma non invasiva. La chiusura è netta e pulita".
Una serata da non perdere nel locale di Enzo Esposito
dove si potranno ammirare, fra l'altro, le opere dei
vari artisti che sono stati in mostra nel suo locale che
hanno fatto il giro del mondo.











da http://www.positanonews.it/
12/05/2010
Positano martedi 18 Sapori e Saperi
Associazione Posidonia e Ristorante
MediterraneoPositano Mediterraneo un
addio al nubilato inglese un posto di
cultura e di allegria abbinato a
PosidoniaPositano, costiera amalfitana.
Una iniziativa cultural-gastronomica,
dove si condividerà il buon gusto e
convivialmente un'opera artistica che
più ha colpito l'immaginazione degli
astanti (un libro, un film, una musica,
uno spettacolo teatrale, una poesia)
quella dell'Associazione Posidonia,
storica associazione dalle mille
iniziative, a cominciare dalla gestione
della biblioteca, letture di fiabe e poesie,
battaglie ambientaliste, progetti culturali
e sociali,  e il  Ristorante Mediterraneo, il
ristorante Galleria d' Arte di Enzo
Esposito, noto per aver riportato in auge
gli artisti dell'Art Work Shop,
rivalorizzato Peter Ruta e i tanti artisti
della costa d' Amalfi di ieri e oggi. Un
posto di cultura, gusto e anche
divertimento (la musica di Iannone il
chitarrista, nella foto, che ha affascinato
decine di donne che avevano prenotato
appositamente dall'Inghilterra per un
addio al celibato che ha colpito tutto il
quartiere di Fornillo, ma anche
importanti uomini di cultura,
ambasciatori, personaggi eclettici, il
luogo ideale per un incontro con una
associazione che rappresenta la cultura
a 360 gradi) Insieme  Organizzano
Serata di gusto e gusti Un moderno
convivio all’insegna del buon cibo e dell’
amore per la cultura L’occasione
perfetta per condividere con amici e con
chiunque desideri partecipare, un libro,
un dipinto, un brano musicale, un film,
una poesia, uno spettacolo teatrale, che
ci ha cambiato la vita o soltanto
stuzzicato la fantasia… Martedì 18
Maggio 2010 alle ore 20.00 al ristorante
Mediterraneo per info tel. 3384883501









da http://www.positanonews.it/
19/05/2010
Positano, fra libri e poesie serata cultura
gastronomica di Posidonia al
MediterraneoPositano serata cultural
gastronomica di Posidonia al
MediterraneoPositano, costiera amalfitana. Una
serata cultural-gastronomica al Mediterraneo dove
si è condiviso il buon gusto e convivialmente
un'opera artistica che più ha colpito
l'immaginazione degli astanti (un libro, un film, una
musica, uno spettacolo teatrale, una poesia). Una
lodevoleiniziativa dell'Associazione Posidonia,
storica associazione dalle mille iniziative, a
cominciare dalla gestione della biblioteca, letture
di fiabe e poesie, battaglie ambientaliste, progetti
culturali e sociali,  e del  Ristorante Mediterraneo,
il ristorante Galleria d'Arte di Enzo Esposito, noto
per aver riportato in auge gli artisti dell'Art Work
Shop, rivalorizzato Peter Ruta e i tanti artisti della
costa d'Amalfi di ieri e oggi. Un posto di cultura,
gusto e anche divertimento (la musica di Iannone il
chitarrista, nella foto, che ha affascinato decine di
donne che avevano prenotato appositamente
dall'Inghilterra per un addio al celibato che ha
colpito tutto il quartiere di Fornillo, ma anche
importanti uomini di cultura, ambasciatori,
personaggi eclettici, il luogo ideale per un incontro
con una associazione che rappresenta la cultura a
360 gradi). Insieme  hanno organizzato "Serata di
gusto e gusti", un moderno convivio all’insegna del
buon cibo e dell’amore per la cultura. L’occasione
perfetta per condividere con amici e con chiunque
desideri partecipare, un libro, un dipinto, un brano
musicale, un film, una poesia, uno spettacolo
teatrale, che ci ha cambiato la vita o soltanto
stuzzicato la fantasia. A mancare era Massimo
Capodanno, con le sue foto e la sua poliedricità e
creatività, a cui vanno i nostri saluti. Suzanne Ruta
ha letto dei passi del libro che si sta realizzando
dedicato a Peter Ruta, con l'ausilio di Massimo
Bignardi, Maria Rosaria Manzini, del libro di Di
Maio, giovanissimo autore di Sorrento morto
prematuramente, Adely del suo libro che verrà
presentato a giorni, Simona D'Urso una pagina di
Bufalino e tutti hanno condiviso momenti,
emozioni, ricordi e riflessioni patrimonio comune
di una associazione che ha fatto la storia di
Positano e guarda verso il futuro con rinnovato
entusiamo e passione. L'associazione ha proposto
già al comune un progetto di educazione
ambientale "Giocando si differenzia", poi una
passeggiata nell'Oasi Vallone Porto, come
testimonianza di una battaglia che ha portato fino
alle televisioni nazionali, con WWF e associazione
Gea, e per far conoscere un luogo di straordinario
valore naturalistico, presentazione di libri e nuove
prospettive per la oramai affermata iniziativa I Moti
dell'Anima.